Ciclista

Il ciclista

Tutto era iniziato un paio di mesi prima. Una fila infinita al botteghino per prendere quei due biglietti. Ne aveva comprati proprio due ma non sapeva chi invitare, o meglio… avrebbe voluto invitare lei, ma quella strana ragazza non avrebbe mai accettato. E come poteva farlo; d’altronde non era mai riuscito a farle capire quanto fosse interessato, o  meglio, innamorato.

Si era sempre mantenuto a distanza di sicurezza.  Da quella prima sera in birreria, incontro dovuto ad amici comuni.

Vicino il giusto per parlarci, confidarsi, vedersi, ma non abbastanza per raccontarle la verità. Ormai si era abituato ad accontentarsi.

I rischi che prendeva erano sempre calcolati: per ogni cosa detta seguivano, puntualmente, qualche giorno di silenzio, una ripresa lievemente distaccata e infine una secca smentita.

Non poteva certo rischiare di perdere il terreno che aveva conquistato a fatica.

Così viveva consapevole che, per godere di quel poco, non avrebbe mai avuto tutto…e solo  per la paura di non avere niente.

Per i biglietti aveva fatto la stessa cosa. Li aveva comprati in uno degli sporadici impeti di coraggio, salvo pentirsene subito dopo.

Non sarebbe mai riuscito ad invitarla e in fondo non voleva nemmeno regalarglieli entrambi perché quel concerto non se lo sarebbe perso per nessuna ragione.

Annunci

Un pensiero su &Idquo;Il ciclista

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...