Se il gallo canta

“Dove i galli non cantano, la tenebra resta per ventiquattrore attaccata al giorno”

In Via Lucchese, a Pisa, c’è un’osteria.

Esternamente è come tante, una vetrina e poco più, ma quando si apre quella porta sei Da’r Gallo, vieni travolto in un vortice di piacere visivo, olfattivo, gustativo.

Una cornice semplice. Un ambiente rustico. Colori accesi e  bancone colmo.

La tavola è essenziale, non ti confonde e ti prepara ai suoi piatti, i veri protagonisti.

Ti siedi e scopri la creatività dello chef patron, Daniele Meini, che ti ospita con “la cortesia e lo spirito che appartenevano ad una generazione scomparsa”.

La sua cucina sembra si basi sull’emozione.

Un menu attento alla qualità dei prodotti, tutti del territorio e , in molti casi, presidi Slow Food. Con equilibrio, scopri il meglio della Toscana, tra ricette, formaggi casalinghi, sorrisi, vino, assaggi e mani operose.

Il valore aggiunto di questo luogo? La genuinità e la semplicità dei particolari che lo rendono tale, la voglia di guidarti  al gusto qualitativo dei prodotti toscani, il coraggio di far capire alla gente che i prodotti raccontano di una terra che regala alla cucina mille sfumature.

Non resta che provare una sosta Da’r Gallo. Non vi deluderà (almeno per Forchette Forbite così è stato ).

Annunci

Un pensiero su &Idquo;Se il gallo canta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...